domenica 19 agosto 2007

Il Nostro SUD...



Che cosa faremo del nostro SUD Italia?

Ci sono prospettive serie per un cambiamento radicale ???


Leggendo le pagine de "Il Riformista" e del "Corriere della Sera" di questi giorni c'è da rabbrividire sulla situazione attuale della società malavitosa in molte regioni meridionali.
Ma la "Mafia" non era solo in Sicilia????? Purtroppo No, con questo non è che vi siano sorprese e novità eclatanti, infatti tutti sappiamo delle varie mafie del sud italia con i loro nomi, "cosa nostra" siciliana,"la ’ndrangheta" calabrese,"la sacra corona unita" pugliese, la "camorra" napoletana e "l'anonima sequestri" sarda.
Il punto è che in questi decenni dopo le grandi stragi siciliane e i mitici arresti della mafia siciliana, sembra che il resto conti poco a parte la camorra che ogni tanto si scatena e sparge sangue nel napoletano.
Purtroppo noi italiani apriamo gli occhi solo quando la pentola a pressione bolle e scoppia senza limiti, fino a che non succede un guaio grosso tutti pensiamo ai nostri affari e alla nostra bella vita senza curarci troppo dei nostri vicini.
Per carità il meridione è noto come luogo a tratti pericoloso e "muto", ma non possiamo far sempre finta di niente e liquidare il tutto con "tanto quassù non c'è la mafia" (in riferimento a chi come me abita nel centro e nord Italia).

Dobbiamo dare una scossa riformatrice a questo sotto-sistema che si vuol sostituire allo Stato!!! Certo che se come al solito tutto si scarica con cercare il colpevole nel sistema lavoro delle varie leggi Treu e Biagi e nell'indulto, non si riuscirà mai a comprendere il significato di una svolta profonda che necessita il nostro SUD.
La strage in Germania fa capire come la mafia è Viva più che mai e vegeta, soprattutto in calabria con la
’ndrangheta e a Napoli con la camorra.
Lo Stato deve reagire con fermezza, ma oltre ad usare le forze dell'ordine e la giustizia, servono regole nuove, uno stato federale giusto e moderno, serve lavoro duraturo per i giovani e una sanità efficiente, un impegno serio che deve iniziare proprio dal Parlamento e dalla Politica.

Non possiamo attendere che il tempo passi e che magari riaccadano fatti gravi come quelli di "Falcone e Borsellino".
Diamoci una mossa !!!!!!



2 commenti:

Franca ha detto...

Brutta fotografia quella che hai fatto del nostro sud!
Il sud non è solo criminalità e, comunque, la questione meridionale l'ha creata la politica e tocca alla politica risolverla.

Polis ha detto...

Non credo di aver fatto una brutta fotografia, ho riportato un problema serio che purtroppo da troppi anni rappresenta una piaga nel meridione.
Certo il Sud non è solo mafia, su questo siamo tutti daccordo, ma non possiamo non vedere i fatti di cronaca nera che affligono gran parte delle regioni meridionali con un'efferatezza eccezionale. La politica deve risolvere questo problema, ma facendo fatti e non solo chiacchiere...comunque non siamo difronte ad un'emergenza ma purtoppo è una situazione cronica.