sabato 1 settembre 2007

Che "Animale Politico" sei?


Dopo il sondaggio sull'appartenenza politica di voi visitatori riporto qui il risultato positivo, perchè il dato di fatto è che questo blog è visitato da utenti di ogni schieramento.

Totale votanti 250 utenti unici (voti non ripetuti)


sinistra (prc-pdci-verdi-sinistra democratica)
38 (15%)
centro-sinistra (l'ulivo-italia dei valori-partito radicale-sdi)
47 (18%)
centro (udeur-dc-udc)
68 (27%)
centro-destra (FI-lega nord-nuovo psi)
42 (16%)
destra (an-msi)
36 (14%)
altri partiti e movimenti
19 (7%)

Volendo fare una breve analisi su questo sondaggio si può affermare che non emerge una novità particolare se non per l'appartenenza forte dei votanti al Centro Politico.
Centro che unisce partiti appartenenti al governo attuale e all'opposizione, ma di certo un Centro politico che ricorda la vecchia Balena Bianca.
Non posso affermare che questo sondaggio rappresenti la vera situazione reale politica italiana ma confrontando questo con altre analisi di media e sondaggisti italiani il risultato si avvicina molto.
Voglio porvi questa domanda; Il Grande Centro è più reale e possibile di quanto sembri ???

13 commenti:

AlexTurkish ha detto...

Credo che dopo le delusioni di destra e sinistra ci sia voglia di qualcosa di equilibrato, magari senza alti contenuti ideologici, ma che porti a qualcosa di concreto.
Purtroppo a questo desiderio non sembrano corrispondere persone con sufficiente carisma e voglia di fare; girano solo vecchi politicanti "di razza" amanti della poltrona e giovani rampanti che li vedono come modelli ideali.

Anonimo ha detto...

Concordo!! Bravo alexturkish!!!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Purtroppo Sì, Polis

Io sono dell'idea che si dovrebbero formare una decina di partiti e poi scontrarsi con il maggioritario con sbarramento al 5per cento.

Una vecchia DC (oggi la chiamano "Il Grande Centro" ma è sempre lei), poi i DS, Rif Com, Radicali, Verdi, An, Lega, Partito Laico (potremmo chiamarlo in questo modo e rappresenterebbe i vecchi PRI e PLI di una volta ed infine , se qualcuno ne sentisse proprio la mancanza, il PSI.

Poi a chi vince premio di maggiorana.

Magari è un'idea folle ma magari funziona eccome"

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PS: il commento che ho cancellato aveva alcuni errori

Loud ha detto...

Come da tua gentile richiesta su BlogGoverno, di cui faccio parte, ho provveduto a linkarti nel blogroll dinamico del mio blog.
Per quanto riguarda il collegamento nel blogroll di BlogGoverno, invece, valuteremo in Consiglio la tua richiesta, informandoti sin d'ora che BlogGoverno prevede per il futuro un restyling del sito e quindi anche del blogroll.
Grazie e ciao,
Luca

Anonimo ha detto...

Ammetto di aver votato 6 volte per il centro-destra e una per "altri"... Ma che sondaggio è se ogni volta che mi collego mi permette di rivotare?????????!!!

Gabriele...x tutti Lello ha detto...

Il grande centro auspicato da Casini e chi come lui crede che questo sia ancora possibile, non esiste più. Ora i partiti politici si suddividono in dx o sx o liberali come Forza Italia da una parte e Ds dall'altra. L'epoca della DC è passato. I signori centristi si rassegnino! Bel sito! Complimenti!

Augusto ha detto...

È quello che ho letto / temuto partecipando al sondaggio.
Centro, DC, UDC ecc.
Mi ricordano:
"con Franza o Spagna basta che se magna"
oppure
Andreotti, Rumor, De mita, ecc
oppure
il fondamentalismo cristiano strisciante
oppure
Pera
Pessimi ricordi.

Certo che per un laico liberale oggi é estremamente difficile scherarsi, sia a destra come a sinistra.
Risiamo al "menopeggio" al "votare turandosi il naso" come consigliava il grande vecchio.

Pochino per le speranze nate nel 93
Ciao

Augusto ha detto...

Ma, porca puzzola, allora é vero!!!
Ho appena votato il nuovo sondaggio e la Bindi, la Bindi dico (quella decisamente più bella che intelligente), é al 44%.
Sono indeciso, o mi sparo, o mi sparo una bottiglia di barolo e non ci penso più.

Ciao

raser ha detto...

purtroppo sembra che la voglia di centro stia tornando...

AlexTurkish ha detto...

Non è merito del centro, ma solo demerito di destra e sinistra.
Che dire di una destra che con il 56-57% dei parlamentari avrebbe potuto rivoltare il paese e invece ha passato cinque anni senza quasi scalfire tasse, debito pubblico, insicurezza sociale e premiando con condoni chi ha fregato?
E di una sinistra la cui unica molla sembra essere l'invidia del potere e l'accaparramento dei posti e che persegue il livellamento sociale invece di premiare chi ha meriti?
Dove sono finite le vecchie passioni ideologiche di entrambe le parti in grado di muovere i popoli?
Il problema è proprio questo: abbiamo perso la passione e l'orgoglio e con essi la voglia di lottare per cambiare.

raffaele ha detto...

Sono un cattolico democratico di centro, che in passato ha votato (negli ultimi anni '80 senza entusiasmo) DC, e dal '93 Ulivo, ossia centro-sinistra. La DC aveva tanti difetti, ma la seconda Repubblica non mi sembra certo migliore: non vorrei essere costretto a scegliere ancora tra uno schieramento che comprende Pannella, Luxuria, Caruso (e più in generale Rifondazione, comunisti italiani e Rosa nel Pugno) ed un altro che comprende neofascisti e leghisti. Spero ancora nel Partito democratico, ma non vorrei che la componente cattolica venisse emarginata; inoltre il PD dovrebbe riuscire a governare più "al centro" rispetto all'attuale governo Prodi, escludendo gli estremisti populisti. Basta con le pensioni ai cinquantenni! Riduciamo i privilegi della "casta", pensiamo alla famiglia ed alla ricerca piuttosto che ai gay: questo è il mio parere.Se il PD non riesce nell'operazione, bisognerà pensare ad un'altra soluzione "centrista".