domenica 20 gennaio 2008

Papa Benedetto da lezione di laicità ????

Grande folla di studenti, politici e fedeli al Papa Day di questa mattina.

Benedetto XVI dà professore emerito dispensa lezione di laicità e tutti i nostri grandi politici hanno accolto con commozione e fremito le sante parole piovute dal pontefice.

Mi chiedo però se tutto questo clamore non si sia cercato volutamente e se la tremenda lettera di protesta di "quattro gatti" della Sapienza sia stato "leggermente accentuato e gonfiato"...???

Di sicuro i Cardinali Ruini e Bagnasco non aspettavano occasione migliore per far sentire la propria voce e questa volta non gli si può neanche ricriminare niente, perchè sono state vittime illustri della "sapienza laicista".
I nostri politici per non perdere il posto in prima fila a San Pietro sotto l'ala protettrice della "Chiesa" hanno fatto a gara in dichiarazioni, foto, interviste di solidarietà e sdegno per quanto accaduto.
Personalmente sono stato contrario al veto di pochi scienziati sulla visita del Pontefice alla Sapienza, sono convinto nell'ascolto e nella libertà di espressione di tutti, ma addirittura vedere oggi Borghezio della Lega parlare di tolleranza e rispetto in San Pietro mi è sembrato veramente un atto fuori luogo.
Borghezio che vuole bombardare le navi degli immigrati in Sicilia e che sterilizza i treni dove siedono gli extracomunitari e le prostitute cosa "ci azzecca" con il Cristianesimo ???

Mastella addirittura da Ceppaloni va a protestare contro Prodi in Vaticano per non aver chiesto scusa al Papa e poi aggiunge, che lui stesso è stato lasciato volutamente solo da Veltroni e Prodi e che nei prossimi giorni chiederà un atto di fiducia sul suo discorso fatto alla Camera (cosa c'entra il suo caso con la presenza in vaticano ??).

Mi auguro che veramente tutti possano esprimere le proprie idee in libertà e che tutte le opinioni vengano sempre rispettate come dice Benedetto XVI; ma cari politici risparmiateci le vostre parate e tutta la demagogia che accompagna spesso il vostro operato pratico.
Cari Onorevoli siate più concreti nel sostenere la laicità dello Stato e le libertà di espressione altrui, non limitatevi a riempire le vostre bocche di tante belle parole.

5 commenti:

Gabriele ha detto...

e pensare che è stato il Papa a rifiutarsi di andare...sai in questi giorni sento spesso fare il paragone con il pazzo iraniano che è stato invitato alla Columbia, come a voler dire, ecco come si deve fare in un paese libero! Ora, non volendo mettere il Papa sullo stesso piano di quel fanatico, mi sta a cuore precisare che anch'egli può essere criticato, anche contestato, dopotutto egli è infallibile solo per chi crede. Tornando agli Usa, non mi pare che l'invito di suddetto presidente fosse stato accolto da tutti gli americani con giubilo, anzi, per giorni parecchie persone hanno manifestato di fronte all'Università in segno di sdegno.
La differenza è che quello che per tutti è un pazzo criminale fanatico ha accettato lo stesso l'invito, si è preso i suoi fischi ha detto quello che lui voleva dire e se n'è andato. E' tutta qui la differenza.

Riccardo ha detto...

Se ti va di farti venire il male alla pancia beccati questa

allucinante digressione


Saluti
libertari

lo stonato ha detto...

oddio... spero di non aver preannunciato nulla...
per le vacanze di natale ,e qst weekend nel blog, ho postato qualcosa che ci gira attorno...

appena ti va, passaci e fammi sapere.
un salutone, GB

Andrew ha detto...

Non mi è mai piaciuto questo Papa

Romina ha detto...

I politici strumentalizzano tutto, spesso venderebbero anche la propria madre per fare carriera.
La figura fatta da quei professori della Sapienza resta pessima, indegna di chi dice di avere vero spirito scientifico. Del resto, il prof. Bernardini, firmatario della lettera contro il Papa, è un ex senatore del PCI. Guarda che strano! Ha confuso la scienza con la politica.