martedì 15 aprile 2008

Berlusconi fa il pieno...


Personalmente non mi sarei mai aspettato un risultato politico simile. La XVI° Legislatura della Repubblica Italiana si apre con una semplificazione politica e partitica impressionante. Berlusconi sarà il nuovo Premier con il 47 % al Senato e un quasi definitivo 46 % alla Camera, mentre Veltroni all'opposizione con un 37% al Senato e il 38% alla Camera.


Nove punti percentuale di distacco tra le forze che sostengono Berlusconi (Pdl + Lega + MpA) da quelle di Veltroni (PD + IdV).

Il Partito delle Libertà è il primo partito con un 37 % circa mentre il PD si aggira sul 33.5 %, le due principali coalizioni insieme rappresentano l'84 % dell'elettorato, una cosa mai vista nella politica italiana.


Dato fondamentale dal punto di vista parlamentare è che al Senato avremo 4 gruppi parlamentari: Il Pdl, il Pd, la Lega Nord e il Gruppo Misto con all'interno l'UDC (+ autonomie nord italia); alla Camera invece i gruppi saranno 5: il Pdl, il Pd, la Lega Nord, l'UDC e il Gruppo Misto(autonomie nord italia).

Cambia qualcosa, qualcuno è rimasto fuori???

SI, per la prima volta nella storia della Repubblica italiana non ci saranno i "Comunisti", ossia la Sinistra Radicale o Arcobaleno. Il Povero Bertinotti insieme alla sua coalizione non ha superato lo sbarramento del 4% ottenendo un misero 3.2 %; risulato clamoroso che l'ha tagliato fuori dall'avere una rappresentanza parlamentare sia al Senato che alla Camera dei Deputati.


Confrontando i risultati con le precedenti politiche abbiamo un boom positivo per la Lega Nord che ha guadagnato circa un 3%, e un altro boom positivo è quello dell'Italia dei Valori di Di Pietro che ha raddoppiato il proprio risultato (4.5%), che comunque aderirà al gruppo parlamentare del PD.


Ora Berlusconi potrà formare un Governo Stabile con più di trenta senatori di vantaggio, auguriamoci che questo serva per affrontare veramente e seriamente le grandi questioni italiane; auguriamoci inoltre che la maggioranza insieme all'opposizione possano finalmente riformare il nostro paese.

Guardate tutti i dati completi dal sito del Corriere della Sera cliccando qui sotto:

4 commenti:

Kagahn ha detto...

See Please Here

Antonio Candeliere ha detto...

speriamo che si torni a governare ber il raggiungimento del bene comune e non di una parte.

Melina2811 ha detto...

Non ho votato Berlusconi ma alla fine sono stata contenta del fatto che la sua maggioranza non è risicata e quindi non potrà mai dire che non aveva i numeri per poter governare. Se saprà governare bene onore a lui, caso contrario spero che gli italiani sappiano cosa fare la prossima volta.
Ciao da Maria

Marco Paperini ha detto...

http://marcopaperini.blogspot.com/2008/04/il-dopo-elezioni.html#links
Commenti al risultato delle ultime elezioni.