martedì 11 marzo 2008

Liste presentate, quali novità ???

Liste presentate ed ora il gioco inizia veramente, ma dove sono le vere novità tanto pubblicizzate in queste settimane???

Se si da uno sguardo alle liste, i dati bipartisan reali non mentono:
-l'80% dei candidati sono già stati eletti e molti per più volte;
-il 30% sono donne, ma insieme al 20% dei nuovi, spesso sono nomi inseriti in basso nelle liste e pochi saranno gli eletti;
-i candidati promettono tanto a tutti, ma il Sole 24ore traccia una situazione economica italiana deprimente e di difficile soluzione.

Nei talk-show politici si parla già di grandi intese, perchè sarebbe più vicina che mai l'ipotesi di un Berlusconi con maggioranza alla Camera e Veltroni con quella al Senato, quindi un sostanziale pareggio.
Mi auguro che non si verifichi questa situazione già preannunciata e battezzata con il nome "Veltrusconi", però i sondaggi e la matematica potrebbero non sbagliarsi di troppo, quindi prepariamoci ad un Governo delle larghe intese con protagonisti il PD e il PdL.

A propendere per il pareggio o per il Governo Berlusconi sarà il 20% degli italiani, attualmente indecisi, che secondo i sondaggisti decideranno il loro voto nell'ultima giornata, prima di segnare la scheda.
Queste liste bloccate sono proprio un "porcellum" oligarchico, ma le segreterie di partito a prescindere dai propri ideali e principi hanno risistemato sempre i soliti, "La Casta".


4 commenti:

polis ha detto...

Ma vi sembra normale che Ciarrapico sia stato candidato nel PdL solo perchè è proprietario di alcune testate giornalistiche e quindi non contrasterebbero il centro destra ???

Questa è la spiegazione di Silvio Berlusconi sulla candidatura Ciarrapico nelle sue liste; in pratica un contentino purchè taccia.

Solo in Italia accade questo in politica e come ha detto Casini: -il buco di Ciarrapico sul "fascismo" è diventato una voragine con le dichiarazioni di Berlusconi.

Romina ha detto...

In teoria non dovrebbe essere normale, ma in pratica lo è. Una delle tante prove che in Italia nulla cambierà, insieme al fatto che la Casta ripresenta sempre le solite facce, e sempre gli amici degli amici, gli accoliti, i beneficiati.
Tieni presente che si candida persino la moglie di Emilio Fede, quindi...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

L'ho sempre detto io che il papocchio è servito

PS: Polis no che non è normale. Se passi da me e leggi gli il post di oggi e di ieri vedrai cosa penso più in dettaglio su tutto.

Ciao
Daniele

Antonio Candeliere ha detto...

Non ci sarà nessuna novità se non cambia questa gente e se non si torna alla preferenza.